Progressive Web App, una rivoluzione per il Web Mobile

17/09/2018 18:18

Progressive web app

 

Le PWA o Progressive Web App (Applicazioni web progressive) sono un ibrido tra le normali pagine web e le applicazioni mobili, combinando tutte le possibilità offerte da parte dei moderni browser e i benefici dell’utilizzo in mobilità. Le Progressive Web App rappresentano quindi una nuova metodologia di sviluppo software che sta rivoluzionando silenziosamente il modo in cui gli utenti fruiscono dei contenuti. 

Dal punto di vista dell’esperienza dell’utente le PWA sono percepite come normali siti web che possiedono però le funzionalità evolute offerte dalle applicazioni tradizionali. Semplicemente visitando il sito di una Progressive Web App, è quindi possibile salvarne l’icona nella schermata home del telefono, senza alcuna installazione tramite app store, per essere percepita come vera e propria app nativa. 

PWA Aliexpress

L'approccio e il modo di pensare sono cambiati radicalmente, basti considerare che la navigazione da mobile ha superato largamente quella da desktop, di conseguenza il web è in continua evoluzione per offrire agli utenti la migliore esperienza possibile in ogni condizione. 
Le applicazioni multipiattaforma e multi browser, particolarmente leggere, capaci di interfacciarsi con qualunque sistema operativo in maniera semplice e veloce rappresentano l’emblema perfetto di questo nuovo passo tecnologico destinato a rivoluzionare il mercato delle app ma sopratutto il modo in gli utenti fruiscono dei contenuti e le loro abitudini in termini di navigazione. 

CARATTERISTICHE

Le Progressive Web App sono realizzate in conformità con i requisiti del modello RAIL (Response, Animation, Idle e Load) introdotto da Google, che identifica un modello di performance focalizzato sugli utenti. Il 53% del target infatti, abbandona i siti che impiegano più di tre secondi a caricarsi aspettandosi velocità, fluidità nella navigazione e interfacce veloci e performanti. 

Le PWA rispettano queste aspettative con dati dinamici e sempre disponibili, minimizzando i tempi di attesa e usando questo momento di inattività per immagazzinare più contenuti possibili caricando tutti i contenuti in meno di un secondo. 
Il miglioramento delle performance di navigazione mantiene elevato il livello di engagement permettendo di conseguenza un aumento significativo delle conversioni. 
Ecco le caratteristiche principali delle Progressive Web App:

PROGRESSIVE: Funzionano per ogni utente a prescindere dal browser scelto poiché sono costruite con principi di miglioramento progressivo. 

RESPONSIVE: Si adattano perfettamente alle varie dimensioni dello schermo e al suo orientamento: desktop, mobile, tablet o altro. 

OFFLINE: I Service Worker (uno script che il browser esegue in background) permettono il caching dei contenuti non appena l’applicazione viene lanciata per la prima volta, consentendo la fruizione dei contenuti anche in mancanza di rete.

APP- LIKE: In termini di user experience e interazione con l’utente si comportano come se fossero delle app native. 

SICURE: Utilizzano il protocollo HTTPS per evitare che la connessione esponga informazioni o che i contenuti vengano alterati.

INSTALLABILI: Consentono di essere salvate sul desktop del proprio telefono senza passare per gli app store e permettono di inviare notifiche push per mantenere elevato il livello di engagement. 

LINKABILI: Facilmente condivisibili tramite URL.

PWA Forbes


PWA E LA LIBERALIZZAZIONE DELLE APP 

La rivoluzione delle Progressive Web App potrebbe scardinare il monopolio degli app store aprendo la strada ad applicazioni trasversali, multipiattaforma, facili da installare e utilizzare e al di fuori del controllo dei grandi operatori del settore. Una vera e propria liberalizzazione delle applicazioni che oltrepassa i limiti di creazione e distribuzione legata ai consueti sistemi operativi. 

Allo stesso tempo la mancata presenza nei tradizionali mercati di app, porta alla luce un possibile limite delle PWA, cioè la loro “discoverability”. Quanta probabilità hanno le applicazioni web progressive di farsi trovare dagli utenti senza sfruttare le canoniche vetrine, visitate quotidianamente dalla loro potenziale audience? Tantissime. Quello che potrebbe apparire come un limite è in realtà uno dei più grandi vantaggi delle applicazioni web progressive; essendo costruite come pagine web possono sfruttare il potere dei motori di ricerca, e tramite delle mirate azioni SEO essere indicizzate in prima linea tra i risultati degli utenti.  

PWA LANCOMEPWA BEST CASES

Twitter Lite: La versione leggera della piattaforma di micro-blogging rappresenta il perfetto esempio di Progressive Web App e in meno di un anno dal suo lancio sul mercato sta già soppiantando la sua versione ufficiale.

65% in più di pagine per sessione
75% in più di tweet
20% in meno di bounce rate
Meno di 3 secondi per caricamento (anche su reti lente)

Forbes: Il colosso dell’editoria americana, accusato di avere una scarsa UX nelle sue versioni mobile e desktop, nel gennaio 2017 ha lanciato la sua PWA, riscontrando ottimi risultati. 

2X in più di durata della sessione 
43% in più di sessioni per utente
2.5 secondi per caricamento (rispetto ai 6.5s della precedente app)

Lancôme: Per veicolare traffico e aumentare l’engagement, il marchio di cosmetici di lusso Lancôme ha lanciato una Progressive Web App (PWA) per offrire un'esperienza veloce e app-like ai suoi utenti.

17% in più di conversioni
51% in più di sessioni mobile
8% in più di conversioni su carrelli abbandonati tramite notifiche push. 

AliExpress:
"Shopping più intelligente, vita migliore!" è il motto di AliExpress, un sito web in cui gli acquirenti possono acquistare di tutto direttamente dalla Cina. Parte del Gruppo Alibaba, hanno creato un'applicazione Web progressiva cross-browser per combinare il meglio della loro app con l'ampia portata del Web.

104% in più di conversione per nuovi utenti
2X in più di pagine per sessione
74% in più di durata della sessione